Turismo

Da visitare

Chiesa di S. Pietro

 
Edificio quattrocentesco, restaurato in età successiva; interno trinavato, di originaria architettura rinascimentale; nave sinistra con volta sorretta da arcate a schema particolare (quattro archi a sesto romanico, arco mediano a sesto ogivale); altare marmoreo, decorato a tarsie.
 
L’attuale campanile ricostruito nel 1920 sorge nello stesso punto del vecchio costruito nel 1766 e crollato nel novembre del 1908
 
Dipinti su tela:
La Circoncisione di N.S. molte figure intorno al vecchio Simeone e alla Vergine che assiste, con una gloria di angioli, al rito.
Scuola napoletana del sec. XVIII.
 
Madonna con Bambino avente ai piedi in adorazione S. Marco e S. Matteo. Buona conservazione. Maniera del fine secolo XVIII.
 
Madonna del Rosario con intorno i Misteri, in ricca cornice lignea dorata. Tanto i dipinti che la cornice sono di arte provinciale del barocco. La cattura di S. Pietro e Paolo: composizione scenografica, colorito e maniera della pittura napoletana, seconda metà del settecento. In un angolo della tela è il ritratto del donatore di questa pala d’altare, mons. Francesco Maria dei duchi Pignatelli, cardinale nel 1794. il dipinto,collegato all’altare maggiore è in una ricca cornice lignea proveniente da altra cappella. Bene conservato. Scuola napoletana del XVIII.
 
Paramenti Sacri di manifattura settecentesca napoletana in buono stato di conservazione. Argenterie: ostensorio di argento, a due pezzi, con figura di Angiolo come sostegno della raggiera